MASTER IN EDITORIA E COMUNICAZIONE

Obiettivi

Il Master ha l’obiettivo di formare esperti in editoria, in grado di svolgere un ruolo fondamentale nell’impostazione e nell’organizzazione del ciclo di lavorazione del prodotto editoriale, nonché nel funzionamento e management di una casa editrice.

Intende trasmettere una conoscenza pratica della materia, al fine di muoversi al meglio all’interno del mondo dell’editoria, incrementando le possibilità di inserimento nel mercato del lavoro. Al termine del master, infatti saranno numerosi e vari i contesti di lavoro in cui gli allievi potranno trovare occupazione: case editrici – service editoriali – agenzie letterarie – agenzie di comunicazione e pubblicità – enti pubblici ed istituzioni – giornali on line e cartacei. Il Master si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a fornire conoscenze e abilità particolarmente richieste in un settore del mercato del lavoro, quello dell’industria culturale, oggi decisamente in espansione, conferendo agli allievi anche competenze nell’editoria digitale.

Il corso è coerente con le traiettorie della Smart Specialization- Industria Culturale e Creativa.
In particolare con:

  • Traiettoria 1: il modulo sull’editoria digitale conferisce competenze tecnologiche che
    contribuiscono alla digitalizzazione per recupero, archiviazione, catalogazione e
    divulgazione di testi editoriali;
  • Traiettoria 4: sono oggetto del corso elementi di comunicazione linguistica del territorio
    regionale;
  • Traiettoria 5: il corso offre competenze per lo start-up e la gestione di un’impresa
    nell’industria del settore dell’industria culturale e creativo.

Certificazioni

CERTIFICAZIONE ADOBE ACA INDESIGN

CERTIFICAZIONE PER LE COMPETENZE
NELL'UTILIZZO DEL PC E DEL WEB

[]
1 Step 1
Contattaci
Note
0 /
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
  1. Master ideato e progettato da un network di imprenditori e professionisti del mondo della comunicazione, dell’editoria e del giornalismo, in cui ognuno, in base alla propria specificità ed esperienza, contribuisce a garantire un percorso professionalizzante e orientato al lavoro
  2. Certificazioni Adobe ACA InDesign e Pekit Expert pienamente spendibili, per operare in maniera qualificata e riconosciuta
  3. Metodologie didattiche e fasi di lavoro integrate: non solo formazione d’aula, ma anche due project work per mettersi in gioco nello sviluppo di progetti concreti, visite didattiche in aziende e sul territorio regionale e stage in realtà accuratamente selezionate;
  4. Figura professionale specialistica ma al contempo ampia e trasversale per la possibilità di inserimento come dipendente, come consulente/libero professionista senza precludere la possibilità di start-up di un’attività imprenditoriale.

Il master conferisce competenze proprie di diverse figure professionali: redattore editoriale – addetto ufficio stampa – esperto di comunicazione – esperto di editing – consulente editoriale
Considerando i repertori delle professioni (CP ISTAT), queste alcune figure professionali afferenti:

  • 1.3.1.6.2 – Imprenditori e responsabili di piccole aziende nei servizi editoriali
    Le professioni classificate in questa unità sono a capo di piccole imprese di cui definiscono, pianificano, implementano e gestiscono le politiche e le strategie di produzione e valutano i risultati; negoziano con i fornitori e i clienti, programmano e controllano l’uso efficiente delle risorse; reclutano personale e definiscono i processi di innovazione organizzativa e produttiva. Le professioni classificate in questa unità esercitano le attività descritte in imprese o organizzazioni che operano anche nelle attività editoriali.
  • 2.5.1.6.0 – Specialisti delle relazioni pubbliche, dell’immagine e professioni assimilate
    Le professioni comprese in questa unità promuovono le relazioni pubbliche e l’immagine di un’impresa o di un’organizzazione scrivendo testi, selezionando e diffondendo materiale pubblicistico favorevole, organizzando e sponsorizzando eventi di particolare importanza e visibilità, attività benefiche a favore della popolazione e attività similari non direttamente collegate alla promozione pubblicitaria. Tra questi: Addetto ufficio stampa, Responsabile ufficio stampa
  • 2.5.4.1.3 – Redattori di testi per la pubblicità
    Le professioni comprese in questa unità redigono testi informativi e pubblicitari di beni e servizi da diffondere a mezzo stampa, radiotelevisione e altri mezzi di comunicazione mediatica.

I MODULO – La comunicazione interpersonale efficace
– I tre livelli della Comunicazione: Verbale, Paraverbale e non Verbale
– L’importanza dell’ascolto
– Domande aperte, domande chiuse e parole chiave
– Posture, gestualità, prossemica e mimica facciale
– Elementi di Public Speaking
– Leadership e dinamiche del lavoro nei gruppi
– Come darsi obiettivi e raggiungerli
Time managing, rispettare le deadline

II MODULO – Ruolo, funzione e figura dell’editore
II A) SCENARI
– Il passaggio dall’Editore tipografo all’editore moderno [elementi di storia dell’editoria]
– Case editrici di varia e case editrici specializzate
– Storie di Editori e di Case Editrici [inglobato in “elementi di storia”]
– Grandi gruppi editoriali e l’

editoria indipendente Esercitazioni pratiche
– Il lettore forte ed il lettore debole / – Il fenomeno degli allegati ai Quotidiani
– La promozione della lettura in Italia – Quanto si pubblica in Italia / – Quanto si legge in Italia [e
all’estero]
II B) OPERATIVITÀ

– Ruoli e funzionamento “uffici” all’interno di una casa editrice.
– Galassia Gutenberg: i rapporti dell’editore con le realtà esterne (fornitori, tipografie, legatorie,
librerie, distributori, catene librarie, negozi online, uffici stampa e giornalisti, istituzioni, fiere,
associazioni di editori, scuole, università)
– La vendita dei libri “porta a porta” I canali di vendita alternativi
– esempi ed esercitazioni pratiche.

III MODULO – Il ruolo e la figura professionale dell’editor
– L’editor e l’autore
– L’attività di correzione del testo – esercitazioni pratiche
– I diversi livelli della correzione. Genere, struttura, lingua e stile
– Il diverso ruolo dell’editor nella saggistica e nella narrativa
– L’editor nell’editoria per ragazzi

IV MODULO – Comunicazione e Ufficio Stampa
– Il ruolo dell’ufficio stampa all’interno di una Casa Editrice
– Le strategie di comunicazione editoriale
– Il comunicato stampa e la cartella stampa. Cosa inserire e cosa evitare
– La conferenza stampa. Come si organizza. Cosa si deve e non si deve fare
– Gli strumenti di lavoro e le tecniche utilizzate dall’ufficio stampa
– Pubblicità tradizionale, content marketing e social media Esercitazioni pratiche
– Il meccanismo della compravendita del diritto d’autore
– come comunicare il territorio: marketing territoriale

V MODULO – Il lavoro redazionale e la correzione delle bozze
– Le norme redazionali
– Il passaggio dal manoscritto all’impaginato
– Richiami di grammatica e di analisi logica
– Il lavoro in redazione
– L’attività di correzione delle bozze
– L’attività di editing Esercitazioni pratiche

VI MODULO – La revisione della traduzione – P.W.
Teoria della traduzione La figura del traduttore Il traduttore come autore Una buona traduzione si
vede dall’italiano La revisione della traduzione Il testo a fronte

VII MODULO – Piano commerciale e di marketing di una casa editrice – P.W.
Struttura ed organizzazione dell’ufficio commerciale Il timing commerciale. Quando e come far
uscire i libri in distribuzione Il marketing editoriale. L’individuazione e la scelta del prezzo di
copertina I diversi canali di vendita La scelta fra l’hard cover ed il Papeback Il ruolo della Società di
Promozione e della Distribuzione

VIII MODULO – L’editoria Digitale
Il contesto – diffusione di Internet, banda larga e smartphone. Alcuni dati per l’Italia. – Digitale: non
solo e-book (e-commerce, print on demand, banche dati professionali, librerie on line, ecc…) – Il
mercato degli e-Book in Italia e all’estero – Gli strumenti dell’innovazione – L’eInk o inchiostro
elettronico – I device. I lettori di e-book – Gli smartphone e i tablet – Gli e-book e le app – Il testo tra
multimedialità e interattività – L’ambiente Internet. – I formati degli e-book e il mondo delle app – la
produzione e la distribuzione – gli editori italiani e l’e-book – il drm e la gestione dei diritti- i nuovi
soggetti planetari: Amazon, non solo libreria – i nuovi soggetti planetari: l’effetto Google.
La digitalizzazione per recupero e archiviazione e catalogazione di testi editoriali.

IX MODULO – Grafica editoriale
Introduzione agli elementi universali del design

  • Panoramica ed esercitazioni sugli applicativi di lavoro:
  • Adobe Photoshop:
  • Panoramica su tutti i tools principali per creare un design professionale
  • Adobe Illustrator:
  • Panoramica su tutti i tools principali le palette e gli strumenti per la ricostruzione di
    immagini da pixel a vettori
  • Panoramica su tutti i tools principali per l’impaginazione di libri, volumi e riviste
    Certificazione Adobe Indesign.
  • Il design del libro

X MODULO – Orientamento al lavoro e auto-imprenditorialità nel settore della industria
culturale e creativa
Il mercato del lavoro e la situazione italiana
Individuazione di competenze, desideri ed obiettivi professionali
Gli strumenti di comunicazione con il mercato: curriculum vitae, lettera di presentazione, il
colloquio di selezione
Le tecniche di ricerca del lavoro.
Dall’idea al progetto di impresa: come costruire il processo, i canali di finanziamento, le opportunità
per la creazione di impresa, analisi di fattibilità dell’idea di business e il trasferimento degli

strumenti economici, finanziari ed organizzativi necessari per la realizzazione del progetto
imprenditoriale, norme giuridiche, forme societarie e regimi contabili , ala redazione del business
plan.

Aziende di Stage:
– Universosud Basilicata – Potenza
– Sud’Altro Consulting srl – Potenza
– Il Castello Edizioni – Potenza
– L’Azienda Studio Giannatelli snc – Matera
– Ondanews – San Pietro al Tanagro (SA)

Disoccupati/inoccupati, residenti in Basilicata, in possesso di:

  • Laurea triennale
  • Laurea specialistica
  • Laurea magistrale e/o vecchio ordinamento

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA:

Il master nasce dal lavoro di rete attento e scrupoloso condotto dalla faculty costituita ad hoc per il progetto e composta da un corpo docente di alto profilo: imprenditori e professionisti della comunicazione, del giornalismo e dell’editoria.

Il network di professionisti è intervenuto nell’effettuare scelte opportune ed efficaci in termini di durata complessiva del percorso, di durata e articolazione dei contenuti dei singoli moduli, di alternanza di metodologie atte a favorire e facilitare gli apprendimenti, di certificazioni valide per l’esercizio professionale da rilasciare al termine del percorso

 

La durata

Il Master ha una durata complessiva di n. 900 ore:

  • 600 ore di formazione (aula/ project work / auto-apprendimento / attività pratiche);
  • 300 ore di stage.

L’articolazione delle attività

Formazione d’aula

I contenuti sono caratterizzati da un taglio pratico ed operativo, ricchi di esemplificazioni, orientati al trasferimento di buone pratiche. Le metodologie didattiche, interattive e partecipative, sono prevalentemente basate “sul fare” con un ampio impiego di analisi di casi e di esercitazioni pratiche.

Project –work

In questa fase i partecipanti avranno modo di cimentarsi con progetti concreti da condurre in forma individuale. Durante il primo project work sarà affidato un caso testuale su cui sviluppare un elaborato (revisione di una traduzione); con il secondo project work, il partecipante dovrà simulare l’attività di un ufficio commerciale di una casa editrice, dato un caso specifico. I project work si concluderanno con la consegna di elaborati. La metodologia prevalente è lo studio individualizzato con una costante supervisione da parte dell’esperto che offrirà assistenza formativa individualizzata anche con l’ausilio degli strumenti tecnologici disponibili.

Visite didattiche

Sono previste visite sul territorio regionale finalizzate ad arricchire le competenze teorico-pratiche degli allievi

Stage

Conclusa la parte didattica d’aula ed i project work, tutti i partecipanti al master svolgeranno lo stage presso case editrici, agenzie di comunicazione, istituzioni ed aziende partner attivi sul territorio regionale e nelle regioni limitrofe.  Gli allievi avranno modo di applicare quanto appreso in aula in un contesto di lavoro e di arricchire la propria competenza con un’esperienza on the job. Le sedi di stage sono state accuratamente selezionate in base alla coerenza con il percorso di aula, alle opportunità di crescita professionale che garantiscono al partecipante e alle potenzialità in termini di occupabilità. 

Verifiche

La valutazione complessiva si basa su molteplici fattori: livello di conoscenze e capacità d’analisi dimostrati in aula attraverso prove orali ed esercitazioni scritte; contributo al processo di approfondimento nelle attività di gruppo e di aula; valutazione del progetto sul campo. Frequenza continuata ed attiva al programma formativo.

Al termine di ogni modulo sarà effettuata una valutazione sulle tematiche affrontate (test a risposta multipla). Conclude il percorso una prova complessiva finalizzata a valutare la crescita professionale dei partecipanti. Le verifiche sono intese principalmente come occasione di autovalutazione e quale ulteriore momento per consolidare gli apprendimenti. La correzione in plenaria consentirà agli allievi di confrontarsi tra loro e con il docente per approfondimenti, puntualizzazioni e rivisitazioni delle competenze acquisite.

Share This Course